RECENSIONE – “Le Coincidenze” di Sarah

Sara D’Angelo, in arte Sarah, esordisce ufficialmente con il suo primo disco “Le Coincidenze”, edito in marzo dall’instancabile label teatina Music Force. 8 brani in cui la giovane cantante pescarese mette in bella mostra la sua voce esplorando diversi generi musicali e dimostrando una spiccata sensibilità artistica. Nella scrittura e composizione dei brani si nota il tocco del maestro Beny Conte, al suo fianco per questo suo primo lavoro discografico. Il disco parte con l’atmosfera soul in tinte jazz della title track, mentre già dalla seconda canzone “Il mio viaggio” si passa a delicate sonorità pop rock. In “Senza alibi” si osa di più con un lieve ma coinvolgente tiro funk in sottofondo. Sarah dedica anche un pezzo alla città de L’Aquila, con la speranza di rimuovere la polvere e il dolore a distanza di 10 anni esatti dalla tragedia. L’ultimo sussulto degno di nota dell’album è l’esotica “Sophia’s Mambo”, in cui la cantante si cimenta nel genere cubano evocando le star del cinema vintage internazionale. “Le Coincidenze” ci regala 30 minuti di ottima musica italiana, un excursus tra più generi musicali in cui si è accompagnati dalla sempre candida voce di Sarah. Un esordio non da tutti che conferma le qualità della cantante pescarese, qualità da coltivare per un futuro radioso.

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.