5 concerti da non perdere in Abruzzo dal 10 al 16 novembre

Ritorna la consueta rubrica che consiglia ai nostri lettori i migliori concerti della settimana in terra abruzzese.

Venerdì 12 novembre all’Irish Cafè de L’Aquila si esibirà Lxsound, produttore e cantante siciliano classe 1996, proveniente da Trapani ma di base nel capoluogo abruzzese. Amante del neo soul e dell’R&B, spazia nei generi prediligendo le sonorità di Jay Dilla, il colore delle armonie degli Earth Wind and Fire e i groove tipici del reggae. Lxsound dal vivo si appoggia al sound dei Groovers che sono formati dal batterista Martino Pantano, dal bassista Jackson Bizimana e dal chitarrista Luca Bottone.


Sabato 13 novembre è in programma al Teatro Massimo di Pescara la data teatrale del tour di Carmen Consoli (in foto), artista italiana tra le più apprezzate all’estero. Con impegno e coerenza la cantantessa di origini siciliane torna suipalchi per riprendere lo scambio col pubblico lasciato in sospeso 2 anni fa, questa volta per presentare il suo ultimo disco “Volevo fare la rockstar“ che ha nuovamente confermato il talento e la maestria rock di Carmen Consoli.


Sabato 13 novembre al Parco Collemaggio de L’Aquila ci sarà un’intera giornata dedicata ad arte e musica, che culminerà con l’esibizione dal vivo di Francesco Bucci, trombonista e tubista di impostazione classica, studi jazz, indole hardcore/metallara, già componente e fondatore della bass brand degli Ottone Pesante. Ad aprire il concerto saranno I Temporali, trio aquilano che calcherà il palco insieme ad una delle più belle e graffianti voci del panorama locale come quella di Vera Claps.


Sabato 13 novembre torna nella nostra regione Giorgio Canali, ma questa volta insieme al suo gruppo Rossofuoco, ospiti dell’associazione Mons Siccus di Montefino. Sarà l’occasione per sprigionare la potenza di fuoco dei loro ultimi dischi “Venti” e “Undici canzoni di merda con la pioggia dentro”, che il pubblico abruzzese ha sempre solo apprezzato nella versione solista del chitarrista romagnolo noto per la sua militanza nei CCCP, CSI e PGR.


Domenica 14 novembre, a pochi giorni della ricorrenza dell’assassinio di Pier Paolo Pasolini e in collaborazione con il FLA di Pescara, salirà sul palco della Cave Room dello Scumm Pierpaolo Capovilla, front man degli One Dimensional Man e de Il Teatro Degli Orrori, che leggerà e reciterà l’opera pasoliniana “La religione del mio tempo”, in cui il poeta vide come la società italiana stava repentinamente cambiando nel segno dell’oblio dei valori della Resistenza e dei princìpi cristiano-sociali. 

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.