“Teramo Jazz”: per la quarta edizione un incrocio fra talenti teramani e artisti internazionali

“Bequadro”: questo il tema della quarta edizione del festival Teramo Jazz, prodotto dall’associazione Sciami PAVS, presentato questa mattina in Provincia. Quarta edizione, quattro appuntamenti al “quadrato”, ogni appuntamento un racconto artistico e musicale a sé stante. A illustrare la manifestazione, che entra anche nel cartellone del Natale Teramano, Manuel Aceto, Stefano Scipioni, Laura Sinigallia e un ospite speciale, il giovane talento teramano (19 anni) Davide Rasetti che apre il Festival presentando il suo primo disco “Zelmira”. Sarà accompagnato da artisti di grande fama a partire dal bassista Massimo Moriconi che vanta collaborazioni con Liza Minelli, Jerry Lewis, Ennio Morricone, Luis Bacalov, Mina e Fabio Concato. Con lui ci sono Toni Fidanza, Gianluca Caporale, Sabatino Matteucci, Niki Barulli e i giovani Francesco Ruggieri, Davide Foglia e Federica Di Domenicantonio. Per l’occasione è stato prodotto anche un cortometraggio; regista il chietino Dino Viani che sottolinea con la sapienza delle immagini la musica di Rasetti: il disco è un omaggio alla madre Zelmira, scomparsa qualche anno fa.

Il festival, infatti, come ha sottolineato Manuel Aceto: “incentiva la collaborazione tra artisti di fama internazionale e musicisti del territorio favorendo lo scambio di conoscenze ed esperienze ed agevolando l’arricchimento dei percorsi formativi dei giovani musicisti teramani. Teramo Jazz si inserisce nel contesto regionale differenziandosi dalle altre esperienze per la ricerca alla base della proposta artistica. La musica jazz, infatti, viene declinata in una polifonia di variazioni sul tema, dando voce ai più diversi approcci espressivi”. Volutamente ci inseriamo in un’insieme di percorsi musicali che coprono diversi aspetti delle sonorità contemporanee: la direzione artistica è affidata a Laura Sinigallia e Davide Verticelli” ha specificato Stefano Scipioni. Quest’anno, inoltre, viene inaugurato il primo di una serie di eventi, targati “DJazz”, che propongono la cosiddetta musica non suonata. Una serie di appuntamenti con produttori musicali, Dj ed esperti che spaziano dalle radio e podcast fino al clubbing sempre nella sfera musicale che va dal jazz elettronico alla musica dal mondo.

La Provincia di Teramo è main sponsor della manifestazione: “Una bella emozione, una manifestazione di qualità che va ben oltre i confini della città capoluogo – ha sostenuto il consigliere delegato alla cultura, Luca Frangionigrande musica con molte sfaccettare a partire dall’orgoglio per il giovane teramano Rasetti che debutta con l’accompagnamento di tanti maestri del jazz”. Alla conferenza stampa ha partecipato anche l’assessore comunale di Teramo agli eventi, Antonio Filipponi. La manifestazione è realizzata con il patrocino della Città di Teramo, e con il contributo della Provincia di Teramo, della Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”, della Camera Di Commercio Industria Artigianato E Agricoltura di Teramo. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti.

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.