5 concerti da non perdere questa settimana in Abruzzo [29 ottobre-4 novembre]

Ritorna la consueta rubrica che consiglia ai nostri lettori i migliori concerti della settimana in terra abruzzese.

Venerdì 1° novembre al Garbage Live Club ancora musica internazionale con il concerto della band canadese Lambsbreath. Direttamente da Vancouver, il progetto Lambsbreath è stato partorito dalla mente artistica di Mark Lingelbach che aveva in mente di formare una band eclettica, capace di unire art pop, neo soul, rap, alt rock e altri generi in maniera ironica ed originale. Il divertimento è assicurato.


Sabato 2 novembre al Sound di Teramo serata all’insegna dell’electro pop europeo e dell’amore totale. Protagonisti saranno l’artista belga Christophe Clébard e i suoi ritmi turbolenti che accompagnano storie di vita, amore, odio e morte, insieme al musicista francese Colombey e il suo carico di sonorità pop appiccicose e le sue storie ambientate nelle sperdute campagne nel nord-est della Francia. A seguire Barabba dj set.


Sabato 2 novembre alla Cantina Majella di Caramanico Terme ci sarà il gradito ritorno in concerto di Cesare Malfatti. L’anima musicale dei La Crus, che affiancava con l’estro delle tastiere e della sua imprevedibile chitarra Mauro Ermanno Giovanardi e Alessandro Cremonesi, tornerà per l’occasione in duo con il contrabbassista bolognese Matteo Zucconi e proporrà una scaletta molto varia che andrà a pescare brani tra tutti i suoi album pubblicati dall’inizio della sua carriera.


Sabato 2 novembre allo Scumm di Pescara andrà in scena invece il release party dell’omonimo EP d’esordio del trio garage punk locale The Bounders (in foto). Uno show con tantissime sorprese ed ospiti sul palco ad accompagnare la band in occasione della presentazione ufficiale della loro prima fatica discografica, frutto di due anni di ricerca e maturazione artistica tra sala prove, palchi e banconi. A seguire dj set a cura di Mick Del Grosso.


Domenica 3 novembre il Primo di Chieti ospita in concerto A Smile From Gozilla, il progetto musicale del giovane singer/songwiriter campano Daniele Cappello Montuori. Il suo album d’esordio “Monday Morning”, pubblicato nel 2018, affonda le radici nel brit-pop e nell’antifolk d’oltremanica, strizzando l’occhio ad autori quali Pete Doherty, Liam Gallagher, Adam Green, Bon Iver. 

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.