Radio Slave in consolle sabato 26 gennaio al Palazzo Lepri di Chieti

Nuova full immersion targato Tipografia e Miocuore nel settecentesco Palazzo Lepri di Chieti, questo sabato con un ospite speciale come Matt Edwards in arte Radio Slave. Co-fondatore della nota label Rekids, da anni il dj londinese produce musica di qualità sotto diverse sembianze di stile e di produzione. Come Radio Slave è riuscito a ritagliarsi un suono distinto, che molti spesso hanno cercato di emulare. Nominato Best British Producer dalla giuria del premio “Best Of British”, da DJ Mag è stato anche inserito nella lista dei migliori remixer di sempre: i credits dei suoi re-edit vantano nomi del calibro di Armand Van Helden, Slam, UNKLE e molti altri. Matt Edwards ha cominciato dal Milk Bar di Londra nel 1992, diventando successivamente resident dj al Ministry Of Sound. Dopo anni passati tra i principali club del mondo e i migliori festival musicali internazionali, attualmente è resident dj al Panorama Bar di Berlino, al Rex Club di Parigi, al Womb di Tokio e allo Space Club di Ibiza. Prima di lui si alterneranno in consolle il producer romano Gusto e la giovane dj palermitana Mikol.

La location ha una capacità limitata di 200 posti, perciò saranno disponibili solo 200 bracciali con la formula “first come first serve” (chi tardi arriva male alloggia). I bracciali hanno lo scopo di avere la certezza di far parte della festa e di saltare la fila. L’ingresso è aperto a tutti fino al raggiungimento della capacità consentita, il target è dai 25 anni in su. Il costo del bracciale è di 15 euro.

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.