I Giocattoli questo week-end in Abruzzo per due concerti

Un’amicizia tra video-maker che si consolida nel primo acerbo duo formato dagli artisti siciliani Duilio Scalici e Ernst Mormile, che si dilettano dapprima in cover. Nel 2017 entrano a far parte del gruppo anche Chiara Di Trapani e Davide Casciolo, una formazione a quattro che diventa quella definitiva e che porta il gruppo di Palermo a raggiungere una buona visibilità con gli inediti “Sulla Neve” e “Il Ragno”. Ma è finalmente con il singolo “Bill Murray” che I Giocattoli (nella foto di Desirèe Di Bella) diventano rappresentanti della nuova giovanissima generazione it-pop. “Bill Murray” (il cui video vede la partecipazione dell’influencer Carlotta Vagnoli) supera presto i 200 mila stream totali raggiungendo in fretta la prima posizione della Viral 50 di Spotify in Italia a soli due giorni dalla pubblicazione. Il brano è stato il primo estratto ad anticipare il debut album “Machepretendi”, pubblicato il 20 aprile per Giungla Dischi, che si avvale della produzione artistica di Enrico Roberto aka Carota de Lo Stato Social) e di Nicola Roda aka Hyppo dei Keaton. Altrettanto d’impatto sono il secondo singolo “Ailoviù” e in particolare il terzo singolo estratto, “Astronauta”, brano che, con lo stile inconfondibile indie-pop della band, ha conquistato anche una rotazione su Radio Deejay. Il loro ultimo singolo “Non è Caracas” con Cimini ha già superato le 100 mila stream e il video ufficiale conta già più di 260 mila views. La band siciliana ora fa tappa in Abruzzo per promuovere il “Non è Caracas Tour”, una serie di live curata da Wero Eventi che porterà i ragazzi della Giungla Dischi nei maggiori club della penisola.

I Giocattoli saranno in concerto venerdì 26 ottobre al Pocoloco House of Music di Paganica, frazione de L’Aquila, mentre il giorno seguente sabato 27 ottobre si esibiranno al circolo ARCI Scumm di Pescara. Entrambi i concerti saranno aperti dalla indie pop band chietina Vie delle Indecisioni, che presenterà il recente secondo disco “Batracomiomachia”.

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.