5 concerti da non perdere questa settimana in Abruzzo [1-8 ottobre]

Ritorna la consueta rubrica che consiglia ai nostri lettori i migliori concerti della settimana in terra abruzzese.

Mercoledì 3 ottobre il Johnny Be Good’s di Silvi Marina riprende la stagione dei live con l’esibizione del chitarrista americano Shawn Jones. Considerato come uno dei migliori artisti a livello mondiale, grazie ad una vocalità limpida e potente e ad un sound di chitarra grezzo e tipicamente californiano, ha anche diviso il palco con artisti del calibro di Metallica, BB King e Buddy Guy. Per questa occasione si esibirà insieme al batterista Gianpaolo Feola e il bassista Walter Cerasani.

Venerdì 5 ottobre cominciano i festeggiamenti per il 44° Revival dell’uva e vino montonico a Bisenti. L’associazione locale “Quasi Adatti” per l’occasione ha organizzato in piazza XXIV Maggio il concerto di Brusco (in foto), ex membro della storica Villa Ada Posse, ad oggi ampiamente riconosciuto come pilastro della scena reggae/dancehall italiana. Prima di lui sul palco l’Internazionale Vestina, all star di musicisti dell’area vestina che riproporrà in chiave originale alcuni successi degli anni ’70 e ’80.

Venerdì 5 ottobre i Polemica presenteranno il loro nuovo disco “Breach” al Sound di Teramo. Il quartetto thinkrock con sede in Abruzzo continua con i nuovi brani ad assalire le ingiustizie sociali e a provocare domande critiche. La cantante americana Hilary Binder riversa il suo cuore e il suo intelletto nei testi emotivi e politicizzati, abilmente consegnati su una musica solida, e occasionalmente bizzarra, composta dal bassista Giulio Marino, dal chitarrista Zilly e da Vincenzo Vik Di Santo alla batteria.

Sabato 6 ottobre saranno gli Sherpa a presentare il nuovo disco “Tigris & Euphrates” allo Scumm di Pescara. Il seguito di “Tanzlinde” è un album nato dalla necessità di scavare profondamente nei meandri oscuri dell’evoluzione dell’essere umano. Un’evoluzione osservata dal punto di vista del linguaggio e di come esso, nel suo costante mutamento, abbia profondamente modificato i rapporti fra gli esseri umani. E’ un album oscuro, lento e crudele che però al contempo lascia entrare luce e speranza.

Sabato 6 ottobre serata psichedelica alle CaseMatte de L’Aquila con il concerto dei messicani Tajak. Il trio sudamericano ha un suono caratterizzato dalla creazione di un’ipnosi in cui si può essere trasportati verso estremi opposti: da caos e distruzione verso la più profonda introspezione. La band è ancora una volta in tour in Europa per presentare il nuovo lavoro “Ciclos”, uscito lo scorso 17 settembre. Ad aprire il concerto ci sarà la formazione aquilana I Temporali.

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *