RECENSIONE – “Resistere tra i resti” di C.U.B.A. Cabbal

L’annus horribilis 2017 coincide con il grande ritorno di C.U.B.A. Cabbal, rapper abruzzese figura di spicco del militant rap internazionale. L’ex membro della gloriosa crew pescarese “Costa Nostra” ritorna dopo 5 anni di silenzio discografico con “Resistere tra i resti”, il suo nuovo esplosivo disco edito per la Aldebaran Records con Continua a leggere “RECENSIONE – “Resistere tra i resti” di C.U.B.A. Cabbal”

RECENSIONE – “Per sempre” di Kid Kontrasto 

Per sempre è il primo album solista di Kid Kontrasto, conosciuto dai più come Keso della Zona Rossa Krew, il collettivo di rapper aquilani nato dopo il terremoto del 2009. Lontano dai compagni di jam, Keso si è anche fatto conoscere per le doti da freestyler nelle tante battle vinte in tutto lo Stivale. Continua a leggere “RECENSIONE – “Per sempre” di Kid Kontrasto “

RECENSIONE – “Alcol, schifo e nostalgia” dei Voina 

Oggi, mentre ascoltavo “Alcol, Schifo e Nostalgia” – il nuovo album dei Voina – per scriverne una recensione, m’è salita la scimmia e mi sono (ri)trovato a (ri)ascoltare anche il loro primo lavoro “Noi non siamo infinito”. Continua a leggere “RECENSIONE – “Alcol, schifo e nostalgia” dei Voina “

RECENSIONE – “Sangue & Pathos” di Terzo 

La mente è sveglia, il corpo dorme. Non sappiamo se stiamo sognando o viaggiando. Sopra un beat onirico Terzo ci introduce in Sangue & Pathos, una partenza senza arrivo, un percorso introspettivo, un focus sulle proprie dualità. Questi sono i temi che il rapper pescarese affronta nel suo primo disco, in cui racconta Continua a leggere “RECENSIONE – “Sangue & Pathos” di Terzo “

RECENSIONE – “Sons of Revolution” dei Sons Of Revolution 

E’ giunto il momento della prova di maturità per i Sons Of Revolution, che dopo il primo EP indipendente “Indian Tales” datato 2014, arrivano al loro primo vero album omonimo. La pubblicazione per l’etichetta lettone Sliptrick Records e la produzione del disco affidata a Umberto Palazzo, fondatore dei Continua a leggere “RECENSIONE – “Sons of Revolution” dei Sons Of Revolution “

RECENSIONE – “Backup_Ripristino” di LeCeneri

“Backup_Ripristino” è il primo lavoro in studio de LeCeneri. Il disco, pubblicato nel 2016 quando la band si chiamava ancora Stereowave, è stato masterizzato da Pete Maher, già collaboratore di Jack White, U2, Lana Del Rey e altri artisti celebri. L’introduzione Continua a leggere “RECENSIONE – “Backup_Ripristino” di LeCeneri”

RECENSIONE – “MontDeSur” di Le Strade del Mediterraneo 

Pubblicato nel settembre 2016, “MontDeSur” è il secondo lavoro in studio de Le Strade del Mediterraneo, folk-rock band abruzzese. Dopo il promettente primo disco “Quando gli asini voleranno” è giunto il momento del secondo album, definito “il più difficile nella carriera di un artista”, poiché è l’ora di dimostrare maturate le proprie capacità e Continua a leggere “RECENSIONE – “MontDeSur” di Le Strade del Mediterraneo “

RECENSIONE – “Merda d’artista” di Vie Delle Indecisioni 

Piero Manzoni è l’ispiratore delle Vie Delle Indecisioni, giovane band chietina che ha intitolato il proprio album d’esordio “Merdad’artista”. Dall’artista lombardo riprendono lo stile irriverente e dissacratorio che si manifesta nei testi delle loro canzoni, Continua a leggere “RECENSIONE – “Merda d’artista” di Vie Delle Indecisioni “

RECENSIONE – “Sonder EP” dei Sonder 

 

“Sonder” è il primo lavoro in studio della giovane band abruzzese Sonder, un EP di 6 brani registrato presso lo Shibby Recording Studio e pubblicato nel mese di novembre del 2016.

Il disco parte con una breve intro che proietta l’ascoltatore in una dimensione sperimentale subito spazzata via dal potenteriff di “Flyktig”, Continua a leggere “RECENSIONE – “Sonder EP” dei Sonder “

RECENSIONE – “No Trips For Cats” di Rastapica 

 

Alcuni brani diffusi su Youtube, un EP online e la partecipazione ad una nota accademia hard. Questa era la carriera del rapper Rastapica fino allo scorso dicembre, quando ha pubblicato il suo primo album “No Trips For Cats”, completamente autoprodotto e distribuito anche in maniera “fisica” Continua a leggere “RECENSIONE – “No Trips For Cats” di Rastapica “