5 concerti da non perdere questa settimana in Abruzzo [31 ottobre-6 novembre]

Ritorna la consueta rubrica che consiglia ai nostri lettori i migliori concerti della settimana in terra abruzzese.

Mercoledì 1 novembre lo Scumm di Pescara apre le danze con lo show degli olandesi The Mauskovic Dance Band. Il quartetto è formato dai fratelli Mauskovic e dal percussionista colombiano Pablo. Il loro stile sempre cangiante li fa muovere tra afro-beat, cumbia e la no-wave newyorkese degli anni ’80, elementi perfetti per centrare il loro obiettivo: far ballare chiunque si trovi sotto palco.

Venerdì 3 novembre l’Officina del Vento di Popoli festeggia il primo anno di attività e per l’occasione il cantautore Persian Pelican si esibirà in un’inedita versione solista nei locali adiacenti la chiesa della SS. Trinità del paese. L’artista presenterà il suo ultimo disco “Sleeping Beauty”, che ha ricevuto ampi consensi e lo ha portato ad esibirsi sino al Primavera Sound di Barcellona. In apertura ci sarà il duo abruzzese degli Alaf.

Ancora venerdì 3 novembre appuntamento internazionale alla Cantina Majella di Caramanico Terme dove sarà presente in versione solista il cantautore britannico Laish. Armato solo della sua chitarra acustica, l’artista inglese arriva in Italia per presentare il suo nuovo album “Pendulum Swing”, apprezzato dalla critica di settore e che lo ha portato a farsi conoscere anche oltreconfine.

Sabato 4 novembre al Garbage Live Club di Pratola Peligna arriva direttamente da Portland l’avant-pop band Mordecai. Impegnati in una lunga tournée europea, il duo sperimentale formato dal cantante Andrew Alexander Endres e dal violinista Kate Kilbourne proporrà al pubblico peligno il proprio pop dinamico e progressivo contaminato da sfumature dark e digressioni elettroniche.

Sempre sabato 4 novembre fa tappa al Post Bar di Pescara un’altro americano: il cantautore folk Reed Turchi. Nato e cresciuto in North Carolina, nel 2012 l’artista ha fondato la sua prima blues band chiamata Turchi, che ha avuto un ottimo seguito negli Stati Uniti. Suonando e viaggiando tra Stati Uniti ed Europa ha conosciuto numerosi artisti tra cui il chitarrista Adriano Viterbini: da cui il forte legame con l’Italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...