RECENSIONE – “Overalls” dei Keet & More

Il nuovo anno porta con sé “Overalls”, il primo disco ufficiale dei Keet & More, trio country blues di base a Roma ma formato dai musicisti abruzzesi Luca Del Rosso e Mario Rea e dal chitarrista ciociaro Lorenzo Spinato. Un passo decisamente importante per i membri della band, accasatisi per l’occasione con l’Aloha Dischi che ha curato e sta curando la pubblicazione e promozione live dell’album.

La band ha cercato di imprimere al disco un marchio il più originale possibile, già dalla cover e dal titolo “Overalls” che richiamano le salopette che i tre sono soliti indossare nei concerti. Rispolverare generi musicali come il country e folk non è mai scelta facile, in quanto si sta parlando di filoni musicali con un’infinita discografia a riguardo, ma i Keet & More hanno il folk lo hanno nel sangue e sfornano ben 11 brani che accompagnano con interesse l’ascoltatore in questo viaggio sonoro lungo la frontiera, e poco importa se sia quella americana o quella appenninica tra Lazio e Abruzzo. Non ci si annoia di certo in “Overalls, tra le atmosfere da quadriglia di “I want you” ed ebbre ballate da saloon come “Cpt. Krunk“. Non mancano momenti più lenti come “See you again” ma è decisamente il ritmo a farla da padrone in brani come “Crush on you” e “Moody mama“.

Da parte dei Keet & More la sfida al canone è ampiamente vinta, dimostrando come un genere musicale di lunghissima tradizione come il country possa ancor oggi essere rivisitato in maniera inedita senza aggrovigliarsi nei cliché o nel già sentito. Merito di una certa padronanza degli strumenti e di una passione smisurata ma sempre lucida. That’s all: FOLK!

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.