5 concerti da non perdere questa settimana in Abruzzo [3-9 dicembre]

Ritorna la consueta rubrica che consiglia ai nostri lettori i migliori concerti della settimana in terra abruzzese.

Giovedì 5 dicembre al Bauhaus de L’Aquila il cantautore abruzzese Amelia celebra il release party del proprio disco d’esordio “Gli ultimi”, edito per LaPOP Music e prodotto da ALTI Records. Dopo il precedente EP “Usa e getta”, Amelia presenterà il suo nuovo lavoro discografico con una band d’accompagnamento formata da Luigi Tarquini, Federico Fontana, Marco Fiorenza e Valerio Giuliani. Dopo il live ci sarà il dj set a cura di Luca Romagnoli e Marco Di Nardo dei Management.


Venerdì 6 dicembre al Beat Cafe di San Salvo i neonati Gizu presenteranno anch’essi il proprio disco d’esordio. Accantonato il progetto Joyville, Ermanno D’Annunzio e Nicola Berardini, con l’aggiunta di Maurizio La Fratta alla batteria, continuano la loro involuzione del ‘genziana core’ attraverso questa nuova formazione abruzzese/molisana, all’esordio con il primo album “Barfly” caratterizzato da una forte attitudine garage punk lo-fi e da un approccio tipicamente ‘diy’.


Sabato 7 dicembre al Teatro Massimo di Pescara fa tappa Vinicio Capossela (in foto) per il tour del suo ultimo album “Ballate per uomini e bestie”, che gli è valso l’assegnazione della prestigiosa Targa Tenco 2019 per il miglior disco in assoluto. Accompagnato per l’occasione da una banda di musicisti di talento, il cantautore di origini irpine condurrà il pubblico in un viaggio attraverso un medioevo fantastico fatto di bestie estinte, creature magiche, cavalieri erranti, fate e santi. 


Sabato 7 dicembre al Primo di Chieti arriva Stephen Paul Taylor, canadese trapiantato a Berlino che propone un synth-pop energico e teatrale, non un semplice concerto ma una performance a 360° tra cambi d’abito, beat martellanti e robot dance, il tutto accompagnato da una sana dose di follia. Dopo il live dj set a cura dei The Originators, duo italo-portoghese che infiammerà la zona palco con una selezione di dubbio gusto ma dall’alta ballabilità.


Domenica 8 dicembre allo Scumm di Pescara andrà in scena la prima di una serie di serate di supporto all’Abruzzo Pride 2020. Ospiti d’eccezione di questo primo atto saranno Jemma Freeman & The Cosmic Something, progetto psych/glam rock proveniente direttamente da Londra che ha esordito da poco con il pirotecnico disco “Oh Really, What’s That Then?”. Dopo il concerto dj set a cura dell’esplosiva accoppiata Vescovo-Los Noventas.

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.