5 concerti da non perdere questa settimana in Abruzzo [12-18 marzo]

Ritorna la consueta rubrica che consiglia ai nostri lettori i migliori concerti della settimana in terra abruzzese.

Mercoledì 13 marzo il collettivo Fazenda ospita al Sound di Teramo gli inglesi The Telescopes, band storica del panorama shoegaze internazionale. In occasione del tour europeo e con sole 7 date in Italia, il gruppo d’oltremanica presenterà il suo nuovo disco “Exploding Head Syndrome”. In apertura ci sarà il vernissage a cura di Alessandra Silverio, dopo il concerto dj set a cura di JDS & Fab Jones.

Mercoledì 13 marzo direttamente da San Francisco arrivano all’Irish Cafè de L’Aquila The Love-Birds. La band americana ha fatto esplodere la scena locale, infranto i cuori e reso loro fan tutti gli orfani del DIY sparsi per tutto il mondo. Hanno pubblicato un EP da 7 pollici nei primi mesi del 2017 con l’etichetta locale Empty Cellar Records. “In The Lover’s Corner” è il loro album di debutto ed anche la prima uscita per la casa discografica Trouble In Mind.

Venerdì 15 marzo al L.N.D. di Cellino Attanasio arriva Luca Persico, conosciuto da tutti come O’ Zulù. Lo storico frontman dei 99 Posse è stato tra i protagonisti della stagione italiana delle posse nei primi anni novanta. Il rapper napoletano presenterà il secondo disco solista “Bassi per le masse”, caratterizzato come sempre dai suoi testi di denuncia sociale che lo hanno reso un punto di riferimento importante della musica italiana fuori da certe logiche di mercato.

Venerdì 15 marzo al Dejavu Drink&Food di Sant’Egidio alla Vibrata tornano I Camillas per recuperare il concerto rinviato a gennaio. Uscito ad ottobre per Trovarobato, il loro nuovo album “Discoteca Rock” è fatto a colpi di allucinazioni in cui ogni colpo spalanca canzoni da ballare, anche male. La band marchigiana sta portando avanti il tour “Festa e Sangue”, concerti-party in cui saranno protagonisti di serate sconvolgenti.

Domenica 17 marzo tornano a fare visita nella nostra regione, precisamente allo Scumm di Pescara, vecchie conoscenze come gli svedesi Deville. Ancora una volta i riff potenti e il senso melodico onnipresente della band di Malmö risuonerà forte sulla costa adriatica. In attività dal lontano 2004, i Deville hanno suonato oltre quattrocento volte tra concerti e festival in quasi tutto il continente europeo e anche negli Stati Uniti

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.