PLAYNOT FESTIVAL – La sesta edizione della rassegna musicale di Notaresco suona esclusivamente teramano

Edizione definita nostrana dagli stessi organizzatori, quella del Playnot Festival 2017. In un territorio in difficoltà come quello teramano la manifestazione si affida alla soluzione locale per la dimensione artistica, la migliore in termini di rapporto qualità-prezzo. Saranno sei le band teramane che calcheranno il palco montato nelle serata del 6 e 7 luglio in Piazza del Popolo di Notaresco. Come ogni festival che si rispetti, non mancheranno stand food & drink, a cura della Birreria degli Artisti, esposizioni, mostre, spazi tematici e dj set per ballare prima e dopo i concerti a cura del MIT. Di seguito il programma delle serate.

Venerdì 7 luglio si parte alle 21 con i Normale, quartetto rock nato nel 2016 da membri dei Laika Vendetta e Aber Dean, e che ha collezionato già una dozzina di date tra Marche e Abruzzo. Alle 22 spazio al progetto A Minor Place, duo pop rock dalle sfumature vintage e reduce dallo split album con il cantautore Giorgio Tuma. La serata si chiuderà con il live dei Tangram, band formata nel 2015 che si muove con una certa originalità tra sonorità soul pop e microwave.

Tangram.jpeg
Tangram

Sabato 8 luglio apertura affidata agli Axound, giovane band di Montorio al Vomano con uno spiccato sound grunge. Alle 22 è il turno dei Clowns From Other Space, freschi vincitori della finale regionale dell’Arezzo Wave. La band nel 2015 ha pubblicato il suo primo lavoro “Zeng” che ha ottenuto numerosi pareri positivi fra gli addetti ai lavori. Ultimo live del festival quello dei LaBase, trio di estrazione alt-rock con numerose date alle spalle e un album all’attivo, “Antropoparco”, miscela di suoni rock nineties pubblicato nel 2015.

LaBase.jpeg
LaBase

 

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.