5 concerti da non perdere questa settimana in Abruzzo

Ritorna la rubrica periodica che consiglia ai nostri lettori i migliori concerti in terra abruzzese questa settimana.

Giovedì 6 luglio appuntamento a via delle Caserme per il live in strada degli Assalti Frontali, storica formazione hip-hop romana. Freschi del loro ultimo disco “Mille gruppi avanzano”, Militant A non mancherà di riproporre anche i successi della loro venticinquennale carriera di rap militante, sopra i palchi di tutta Italia e sempre dalla parte dei deboli.


Venerdì 7 luglio fa tappa al Teatro D’Annunzio di Pescara una leggenda del progressive rock come Steve Hackett. L’ex chitarrista dei Genesis porterà in scena sia i brani storici della band inglese sia i brani incisi nella sua longeva carriera solista, intrapresa nel 1978 e che può contare su più di 20 album in studio.


Sabato 8 luglio da non perdere a L’Aquila, in piazzale Collemaggio, il concerto degli Elio E Le Storie Tese nell’ambito del Festival della Partecipazione. La dance rock band demenziale milanese ha pubblicato nel 2016 “Figgatta de Blanc”, il decimo album in carriera seguito da un lungo tour che la scorsa estate aveva toccato Francavilla al Mare. La nuova attesa data aquilana sicuramente bisserà il successo del passato live.


Ancora sabato 8 luglio in programma presso il centro sociale Zona 22 di San Vito Chietino il live del rapper Murubutu, accompagnato da La Kattiveria Crew e dj T-Robb. Murubutu, oltre che un apprezzato cantante, è un professore di storia e filosofia che nei suoi brani non manca di inserire citazioni colte che rendono i suoi album dei veri e propri capolavori del genere.


Sempre sabato 8 luglio giornata clou dell’Alò Park, il festival organizzato dall’associazione culturale Barabba Sounds a Loreto Aprutino. Protagonisti della serata saranno il chitarrista dei Voina Daniele Paolucci, il cantautore pescarese Jester At Work, il progetto pop rock teramano A Minor Place e la groove band brasiliana dei Zevinipim.

Steve Hackett (C)
Steve Hackett

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.