“Aspettando Il Primo Maggio”: a Sant’Egidio alla Vibrata il meglio della musica indie italiana

Il Dejavu Drink&Food è sempre più un punto fisso per gli amanti della musica alternativa e nel corso degli anni ha ospitato sia grandi nomi che band emergenti che con il tempo hanno acquistato sempre più popolarità. Con l’avvicinarsi del 1° maggio, festività indissolubilmente legata alla musica, il locale vibratiano ha deciso di creare un evento nei giorni prossimi alla Festa dei Lavoratori con alcuni dei grandi nomi della musica indipendente nazionale. L’anteprima della rassegna è stata il 21 aprile con il concerto dei Nobraino e dei Capabrò.

Sick Tamburo.jpg
Sick Tamburo

Si incomincia sabato 28 con un triplo live. A scaldare la serata ci saranno le abruzzesi Dianime, che propongono un pop-rock dalle sfumature elettroniche, e gli Allarme, band marchigiana che suona un buon alternative rock. I protagonisti della serata saranno i pordenonesi Sick Tamburo. Il gruppo, nato delle ceneri dei Prozac+ e capitanato da Gian Maria Accusani ed Elisabetta Imelio, è uno dei punti fissi della scena indie italiana, e con la pubblicazione del recente “Un giorno nuovo” è arrivato al quinto disco della propria carriera. Sotto contratto con La Tempesta Dischi, la band friulana propone un pop-rock d’autore dopo i primi esordi dal sound più ruvido. L’ingresso della serata ha il costo di 6 euro.

Ex Otago.jpg
Ex Otago

Sabato 29 aprile altro trittico di band sul palco del Parco della Musica. Aprono le danze il pop-rock degli aquilani Lingue Sciolte e le cover di Asia Ghergo, giovanissima ragazza marchigiana che partendo dal web è arrivata ad aprire il concerto de Lo Stato Sociale al Forum di Assago davanti 8000 persone. Poi sullo stage saliranno gli Ex Otago, indie band rivelazione che sta ottenendo un buon successo, con numerosi passaggi radiofonici e televisivi. La band genovese presenterà il suo ultimo disco “Marassi”, l’album che li ha consacrati nel panorama pop italiano. L’ingresso alla serata ha il costo di 7 euro.

Gazebo Penguins.jpg
Gazebo Penguins

Il 30 aprile a Sant’Egidio alla Vibrata arriva il carico di decibel ad opera degli Axound e dei Gazebo Penguins. Gli Axound sono una band teramana che propone un alt-rock con venature grunge. I Gazebo Penguins arrivano invece da Correggio e presenteranno “Nebbia”, il loro nuovo album prodotto dall’etichetta To Lose La Track. Per il gruppo emo-core emiliano è il terzo album in italiano della discografia, pubblicato a distanza di quattro anni dal precedente lavoro “Raudo”, durante i quali hanno suonato nei live club di tutta Italia. L’ingresso alla serata ha il costo di 5 euro.

I Pupazzi.jpg
I Pupazzi

La giornata del 1° maggio vedrà il tradizionale pranzo che accompagna la Fiera che si svolge nella cittadina teramana. Nel pomeriggio saranno di scena I Pupazzi, complesso marchigiano che diverte e fa divertire riproponendo grandi classici italiani e non. L’ingresso sarà libero.

Per chi prenota la cena presso il Dejavu l’ingresso ai concerti è sempre libero. Per tutti gli eventi l’ingresso al solo Dejavu è sempre libero. L’evento è organizzato dal Dejavu Drink&Food e dall’associazione “OfficinaCulturale Parco della Musica”, con il patrocinio dell’assessorato alla cultura e politiche giovanili del comune di Sant’Egidio alla Vibrata.

 

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.