“Vinum et Cultura”: il programma musicale completo della manifestazione che si svolgerà a San Salvo dall’8 al 10 dicembre

Dopo la calorosa accoglienza della prima edizione, è con grande entusiasmo che l’associazione culturale “Fatto Bene” e “Drank – Vini & Pani” presentano il programma completo della seconda edizione di Vinum et Cultura, il percorso eno-gastronomico rivolto alla scoperta dei vini e della migliore tradizione culinaria della nostra terra che si terrà a San Salvo dall’8 al 10 dicembre. L’evento, realizzato in collaborazione con la Pro Loco locale, è patrocinato dalla Provincia di Chieti e dal Comune di San Salvo. Nei tre giorni di manifestazione, rigorosamente ad ingresso gratuito, ad accogliere il pubblico saranno presenti alcune tra le migliori cantine della zona, sfiziose proposte gastronomiche della tradizione nostrana, concerti di musica con ospiti di rilievo nazionale ed attività culturali ricreative riguardanti il mondo del vino e tanto altro. Di seguito il programma musicale:

Venerdì 8 dicembre serata d’esordio con due band impegnate sul Main Stage e il dj set sul Dicarlo Music Bus. A rompere gli indugi saranno i Gomma, quartetto formato Ilaria, Giovanni, Matteo e Paolo autore di un post-punk cupo ed emotivo, ricco di suggestioni nineties. Nata in provincia di Caserta ad inizio 2016, in pochi mesi la band ha registrato e pubblicato il disco d’esordio “Toska”, il risultato delle loro vite e delle loro contaminazioni musicali, cinematografiche e letterarie. Un esordio che vuole offrire un punto di vista genuino e istintivo sul mal d’essere contemporaneo elargendo storie da periferia dell’anima e che li ha catapultati su alcuni dei palchi più importanti d’Italia, affascinando pubblico e critica. Senza tregua poche settimane fa i Gomma hanno pubblicato un breve EP di quattro tracce intitolato “Vacanza”. I veri protagonisti della serata saranno però i francesi Totorro, band proveniente da Rennes. La loro musica è un gioioso mix di math-rock e post-rock, con numerose influenze. Nel 2014 hanno pubblicato “Home Alone”, positivamente accolto dalla critica al quale è seguito un tour di oltre 200 date che li ha portati in oltre 20 paesi diversi e li ha visti suonare nei più grandi festival internazionali. Lo scorso anno è uscito “Come to Mexico”, il loro secondo lavoro discografico che riprende ed amplia la trama musicale intrapresa in “Home Alone”. Dopo i concerti si ballerà con il dj set garage/alternative 90’s di Guiterm dal Dicarlo Music Bus.

 

Sabato 9 dicembre stessa formula della serata precedente. Aprirà le danze la giovane cantautrice pescarese Lilia. Le vibrazioni generate dalla sua musica danno vita ad intrecci di suoni e parole che cambiano forma, fluttuando leggeri in uno spazio dai colori cangianti. La giovane artista crea tappeti di voci che diventano veri e propri strumenti utilizzando loop creati in tempo reale, accompagnandoli con trame di suoni elettronici, piccole tastiere e percussioni generate da drum-machine. Poi spazio a LNDFK, cantante e songwriter cresciuta a Napoli da madre italiana e padre arabo. La sua musica è alimentata dal desiderio di ritrovare, attraverso l’arte, un aggancio alle proprie radici e subisce l’influenza del jazz, del neo-soul e dell’hip-hop, il tutto filtrato tramite il suo bagaglio di esperienze e la sua sensibilità. “Lust Blue” è il suo primo EP pubblicato nel novembre 2016 per l’etichetta svizzera Feelin’ Music. La critica specializzata ha premiato LNDFK come una delle migliori rivelazioni dell’anno. Insieme alla sua band, nel corso del suo primo tour ha collezionato più di 30 date in Italia, dividendo il palco con numerosi artisti, tra cui Kamasi Washington in occasione del suo ultimo tour italiano. Come di consuetudine dopo i live si ballerà fino a notte fonda con L.U.C.A. e le sue selezioni musicali tra psichedelia e alternative disco.

Domenica 10 dicembre il Main Stage cambia volto, offrendosi alle esibizioni di progetti e disck jockey locali. Ci saranno i Requel, trio strumentale che prende in prestito le sonorità surf rock à la Dick Dale trapiantate nelle colonne sonore di maestri del genere come Ennio Morricone e Luis Bacalov. Spazio anche a Dj Slim e al suo set incentrato sulla cumbia, genere musicale tanto esotico quanto enigmatico. Come da copione la serata si concluderà con il dj set del collettivo senza schemi C.AL.D.A..

Altri appuntamenti culturali saranno organizzati presso la sala conferenze della Porta della Terra della Casa della Cultura di San Salvo. Il luogo ospiterà anche una selezione di fotografie di Gabriele Simone. Tra le immagini saranno esposte le ultime che ci ha lasciato, scattate a Bologna nel 2016. Dovevano essere raccolte in un libro cui ha lavorato finché ha potuto. Sono foto realizzate rigorosamente col cellulare e non modificate che impressionano attimi di quotidianità sui quali non si è soliti soffermarsi troppo. Nell’area della manifestazione sarà presente il camper dell’Associazione Culturale “Civico Zero” che al suo interno ospiterà la mostra “Randstad 1969”, composta da suggestive fotografie sviluppate a partire da vecchi rullini trovati avvolti nelle pagine del quotidiano Randstad, per l’appunto, diffuso nella conurbazione che comprende Amsterdam ed altre 16 città dei Paesi Bassi.

casacultura.jpg

Maggiori informazioni sulla manifestazione sulla pagine social delle associazioni promotrici e sull’evento Facebook ufficiale. Per info e contatti rivolgersi a vinum@etcultura.it

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.