5 concerti da non perdere questa settimana in Abruzzo [25-30 settembre]

Ritorna la consueta rubrica che consiglia ai nostri lettori i migliori concerti della settimana in terra abruzzese.

Mercoledì 26 settembre tornano in concerto al crrcolo ARCI Scumm di Pescara gli americani The Living Deads. Una vita on the road per il duo nomade punk n’ roll/psychobilly formato da Randee e Symphonyy, attualmente impegnati in un lungo europeo per presentare il loro ultimo lavoro discografico “Home is where we park it”, pubblicato nel 2017 dalla label Blood Sweat and Fear.

Sabato 29 settembre torna a fare visita al Beat Cafe di San Salvo uno dei migliori artisti della scena hip hop italiana come Turi (in foto) per il primo appuntamento “Urban Things” della stagione. Il rapper e beatmaker calabrese, nonché insaziabile collezionista di vinili, proporrà il suo live showcase con un dj set che abbraccia le sonorità del tanto amato funk, hip hop, e tutto ciò che è urban e black music. Prima e dopo, ai piatti Dj Bile.

Sabato 29 settembre ospiti per la prima volta al Sound di Teramo gli Amelie Tritesse, che per l’occasione presenteranno il loro nuovo disco “Sangue di provincia” fresco di pubblicazione. Per il secondo album il gruppo teramano sfodera 10 pezzi di post-punk ondeggiante che hanno il sapore acre della provincia, un mix di read’n’rock acerbo, abrasivo ma in fondo amorevole.

Ancora sabato 29 settembre al Garbage Live Club di Pratola Peligna fanno tappa due interessanti progetti solisti sperimentali. String Theory è un progetto basato su improvvisazione e sperimentazione con sassofoni modificati ed elettrificati nato dalla brillante mente di Sergio Pomante. Drovàg è invece un esperimento musicale condotto da Alessandro Vagnoni dei Bologna Violenta, qui all’opera con batterie e percussioni elettroniche e l’uso simultaneo di tastiere/synth.

Domenica 30 settembre serata conclusiva del Freedom Bikers Festival che si terrà al Circolo Culturale Home Shanti di Cologna Spiaggia, frazione di Roseto degli Abruzzi. Si esibiranno per l’occasione le Wide Hips 69, sferzante quartetto garage punk teramano che ha poco rilasciatopresenterà il nuovo disco “The Gang Bang Theory“ edito lo scorso anno per la Area Pirata. Sul palco anche i The Rock Boppers e la loro riproposizione del rock’n’roll anni 50’/60′.

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.