Gli australiani Buried Feather in Abruzzo per due concerti

Direttamente da Melbourne sono pronti a sbarcare in Abruzzo i Buried Feather, quartetto psych rock dal caratteristico sound “fuzzy” impegnati in un lungo tour europeo di presentazione del loro secondo album “Mind Of The Swarm”, prodotto da Paul Maybury (già al lavoro con i King Gizzard & The Lizard Wizard) e pubblicato nel 2017 da Cobra Snake Necktie Records e da Kozmik Artifactz per il mercato europeo. Con un sound costruito da bordoni fuzzy e turbinii psichedelici di tastiere, gli show dei Buried Feather’s sono un’esperienza mistica che qualcuno ha anche osato paragonare ai Dead Meadow e Spacemen 3. Rispetto all’omonimo disco d’esordio del 2013, con “Mind Of The Swarn” i Buried Feather sono riusciti ad affinare in maniera comunque dinamica il tipico sound ipnotico della band.

Sabato 22 settembre i Buried Feather inaugureranno la stagione autunnale di concerti del Beat Cafe di San Salvo all’interno dello “Jagermeister Party” che vedrà anche in consolle DJ Slim dopo il concerto con le sue inossidabili selezioni viniliche. Il giorno seguente domenica 23 settembre la band australiana farà tappa al Sound di Teramo per il 61esimo appuntamento con Fazenda, per l’occasione in versione “sounday”. A partire dalle ore 19 infatti si terrà un aperitivo pre-concerto. All’ingresso è richiesta una sottoscrizione di 3 euro.

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *