Il 27 aprile parte la decima edizione del Tube Cult Fest

Compie dieci anni il festival più rumoroso dell’Adriatico. Dieci di anni di riff, volume e amore per la cultura underground. Dieci anni di musica heavy a Pescara Vecchia. Il Tube Cult Fest celebra il primo decennio di attività, riproponendosi con una nuova edizione che si svolgerà dal 27 al 28 aprile come ormai solito nei live club Scumm e MamiWata.

Un’anteprima del festival ci sarà giovedì 26 aprile al Bizarre Club con le esibizioni di Vespertina, cantautrice perugina definita funeral pop per le sue melodie funeree dalle venature pop, e di Nàresh Ran, sperimentatore  di sonorità  drone, ambient e noise a cui alterna materiale d’atmosfera e selvaggi reading su tappeti industrial. Dopo i live spazio a “Music with a Beard”, le selezioni musicali heavy hairy di Davide Straccione.

Nàresh Ran

Il festival comincerà ufficialmente venerdì 27 aprile alle 21 nella Cave Room dello Scumm con il concerto dei Calvario, quartetto black hardcore milanese. Poi ci si sposterà al MamiWata per ascoltare i Sum of R, duo svizzero dark ambient drone. Ancora zig-zag tra i due locali per assistere ai live del trittico americano formato dai Sannhet, trio avant noir, dalla band stoner/doom metal High Reeper e dal quartetto hard rock Freedom Hawk. Ultime esibizioni sono quella della doom band italiana Messa al MamiWata e quella dei Zatokrev, gruppo psychedelic apocalypse metal proveniente da Basilea.

Zatokrev

Sabato 28 aprile serata conclusiva del Tube Cult Fest. Si parte come solito alle 21 con i concerti nella Cave Room del trio instrumental rock russo Flynotes, del quartetto cagliaritano heavy post-rock Charun e del trio kraut-rock giapponese Minami Deutsch. Al MamiWata si esibiranno invece i folker psichedelici americani The Slave Preacher, gli scimmioni tamburi e bassifondi dei MalClango e il power trio mud-core bolognese Lleroy. Gran final all’1 nella Cave Room con il live dei Weedeater, trio americano smoke doom metal molto conosciuto in patria.

Weedeater

Maggiori informazioni su timetable, biglietti e abbonamenti sulla pagina ufficiale del festival o nell’evento ufficiale.

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *