5 concerti da non perdere questa settimana in Abruzzo [30 gennaio-5 febbraio]

Ritorna la consueta rubrica che consiglia ai nostri lettori i migliori concerti della settimana in terra abruzzese.

Venerdì 2 febbraio il nuovo tour dei Calibro 35 (in foto) sbarcherà al Pin Up di Mosciano Sant’Angelo. La band è in procinto di pubblicare il sesto album “Decade”, un omaggio ai primi dieci anni di carriera in cui i Calibro hanno inserito tutte le influenze che hanno reso famoso il loro sound soprattutto oltre i confini nazionali. Il live sarà aperto da Germanò, promettente cantautore in forza alla Bomba Dischi.

Venerdì 2 febbraio un grande nome dell’hip-hop fa tappa in Abruzzo, precisamente al Sixteen di Martonsicuro. Stiamo parlando di Dj Gruff, pilastro del genere e membro di gruppi fondamentali del rap italiano come Isole Posse All Star, Casino Royale, Sanguemisto e Alien Army. La serata sarà aperta da artisti e freestyler locali come Less One, Morbo, Blnkay Dono.

Sabato 3 febbraio il Soulkitchen di Sulmona sarà animato dalla carica dei Kaufman, band bresciana arrivata al grande pubblico lo scorso anno con il suo quarto disco “Belmondo”, scritto insieme ad Alessandro Raina degli Amor Fou e spinto anche dal singolo radiofonico “L’età difficile”. Un successo che sta portando il quartetto lombardo ad esibirsi nei locali di tutta Italia.

Sabato 3 febbraio gli Aikira presenteranno il nuovo album “Light Cut” a L’Officina di Teramo. La band si è formata nel 2010 lungo il confine tra Abruzzo e Marche e comprende membri di gruppi come Vibratacore e Moonshine Booze. Il loro sound oscuro e distorto evoca paesaggi apocalittici e distopici, una soluzione musicale tra metal e post-rock di grande impatto sonoro.

Domenica 4 febbraio giornata finale del tributo a Joe Strummer che si svolge allo Scumm di Pescara. A chiudere la nona edizione saranno ben quattro artisti: lo story-teller folk beat laziale Path, la chitarrista acoustic punk canadese Jenny Woo, il califfo del rocksteady abruzzese Dr. Quentin e un big del rock n’ roll italiano ed europeo come Andy Macfarlane, già membro di band come The Hormonauts e The Rock n’ Roll Kamikazes.

 

 

 

 

 

 

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.