Il ritorno de IMuri venerdì 5 gennaio a L’Officina di Teramo

Dopo la recente collaborazione con i Management Del Dolore Post-Operatorio, con cui hanno realizzato il nuovo disco “Un incubo stupendo” e con i quali sono in tour da marzo del 2017, la band teramana de IMuri torna sulla scena con un nuovo lavoro e con il rientro alla batteria di Silvano Marcozzi. 

Il progetto nato nel 2014 da un’idea di Lorenzo Castagna ha all’attivo un disco auto-prodotto “Traffico Mentale”, pubblicato nel 2015 come duo con Valerio Pompei alla batteria. L’album ha un sound contaminato da venature noise rock e sonorità più classiche, talvolta psichedeliche, con ritmiche trascinanti e testi in italiano, forte anche del singolo di lancio “Confessa”. Il lavoro riscuote da subito interesse e in contemporanea all’ingresso del bassista Antonio Atella li porta a condividere il palco con nomi importanti del panorama musicale come Il Pan del Diavolo, Meganoidi, Sick Tamburo, Marta Sui Tubi e Tre Allegri Ragazzi Morti. Dopo la parentesi con il Management la band si è rinnovata ed ora è composta dal fondatore Lorenzo Castagna, dal bassista Antonio Atella, dal rientrante Silvano Marcozzi e dal nuovo arrivato Marco Fontana. L’apertura del live di venerdì è affidata ai conterranei Axound, mentre dopo il concerto ci sarà uno speciale dj set a cura dei vecchi compagni di viaggio del Management del Dolore Post-Operatorio.

L’evento si svolgerà venerdì 5 gennaio presso L’Officina di Teramo, l’ingresso riservato ai soci ARCI ha il costo di 5 euro. Il ricavato dei biglietti sarà devoluto alla raccolta fondi per il finanziamento del nuovo album de IMuri.

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *