Polemiche dai cattolici per il concerto di Capodanno dei Management del Dolore Post-Operatorio in piazza a Lanciano

Per la notte del 31 dicembre a Lanciano in Piazza dell’Arciprete è previsto un gran concerto di Capodanno che vedrà esibirsi la dj Martina Derli, The Escorts e la nota band locale Management del Dolore Post-Operatorio. Il gruppo frentano è ormai noto a livello nazionale tanto per la sua musica quanto per il carattere istrionico del frontman Luca Romagnoli, che in occasione del concertone del Primo Maggio di Roma in diretta televisiva ha polemicamente alzato un condom a mo’ di ostia (in foto) e sfoggiando poi un taglio di capello alla chierica. Mamma Rai non prese molto bene la performance e decise così di censurare il resto dell’esibizione. La reazione di Romagnoli poi è nota a tutti. Ora ad insorgere contro la band è Carmelo Paolini, coordinatore dei “Cattolici Democratici Abruzzo” e presidente dell’associazione “Don Luigi Sturzo” di Lanciano, che ha scritto al sindaco della città frentana Mario Pupillo e per conoscenza anche al Vescovo di Lanciano-Ortona Emidio Cipollone” una lettera il cui contenuto è qui sotto riportato:

“Le scrivo in qualità di Presidente di due realtà associative che, per mio modestissimo tramite, intendono manifestarle Io smarrimento e la profonda indignazione per come siano stati “messi in cantiere”„ dall’Amministrazione comunale da lei presieduta, i festeggiamenti pubblici per il prossimo 31 dicembre. Tutto ciò perché, da come si apprende dalle pubblicità della serata, tra i “protagonisti” è prevista la partecipazione di cantori distintisi, a quanto ci consta, per testi e modalità espressive altamente ed  oggettivarne offensivi e lesivi della Santa Eucaristia.  E questo in una Comunità come la nostra, conosciuta nel mondo per il suo essere Città Eucaristica, non può non provocare sconcerto e viva preoccupazione. La presente, pertanto, per invitarla formalmente a riconsiderare l’opportunità di simili manifestazioni e, di  conseguenza, al ritiro del Patrocinio ufficiale della Città di Lanciano ad un siffatto “pseudo evento”  che a nostro avviso andrebbe ricondotto, molto più opportunamente, nell’alveo delle libere espressioni  private nell’ambito delle quali gli eventuali artefici se ne assumerebbero  loro, ripeto private,  responsabilità. Questo perché riteniamo che il provvedimento amministrativo di concessione del Patrocinio da parte di una  Municipalità (e per di più gloriosa e blasonata come la nostra) non andrebbe deliberato se non a fronte di  comprovate e motivate espressioni artistiche/culturali alte quali in nessun momento ed in nessuna fase  storica neanche nella più buia) andrebbe consentito di contravvenire alle basilari norme di educazione  civica e di rispetto della dignità delle molteplici sensibilità e credi religiosi tutelati dalla nostra Carta Costituzionale Repubblicana. Nella speranza che non solo come Sindaco, ma anche e soprattutto come Padre di Famiglia (che pertanto  dovrebbe avere a cuore anche il delicato e complesso processo educativo delle nuove generazioni), saprà  intervenire in merito a quanto suddetto, nell’occasione. Ci è gradito porgere a lei ed all’intero Consiglio  Comunale i nostri più cari Auguri per un Santo Natale e prospero Nuovo Anno”.

Si attende ora la risposta del sindaco Pupillo al signor Carmine Paolini, che come ha riportato questa mattina il sito videocitta.it ha dichiarato di essere pronto a richiamare l’attenzione su tale evento anche alle Forze dell’Ordine.

Management Del Dolore Post-Operatorio (C)

Autore dell'articolo: Federico

1 commento su “Polemiche dai cattolici per il concerto di Capodanno dei Management del Dolore Post-Operatorio in piazza a Lanciano

    […] Lunedì 25 dicembre un Natale speciale a L’Aquila con il concerto del Management del Dolore Post-Operatorio al Bliss. La formazione guidata da Luca Romagnoli è impegnata nelle ultimissime battute del tour di “Un incubo stupendo”, prima di tornare in studio i pezzi del nuovo album. L’occasione per festeggiare con i fan abruzzesi e aquilani sarà proprio la sera di Natale, cattolici permettendo… […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.