Pescara si prepara per il concertone del Primo Maggio con Afterhours, Management del Dolore Post-Operatorio e Voina

Anche Pescara avrà il suo concertone per la festa dei lavoratori del 1° maggio. L’assessorato al turismo e ai grandi eventi del comune adriatico, in collaborazione con Best Eventi, ha organizzato una grande giornata di musica in Piazza della Rinascita, meglio conosciuta come Piazza Salotto. Dalle ore 17 partiranno le esibizioni delle tre band che faranno saltare e ballare le migliaia di spettatori previsti.

I primi ad esibirsi saranno i Voina, promettente e giovane band lancianese con all’attivo già due dischi. Proprio quest’anno il gruppo frentano ha rilasciato il secondo disco della carriera, “Alcol, schifo e nostalgia“, edito dalla nota etichetta torinese INRI Records. I quattro musicisti, oltre ai nuovi brani, proporranno anche le canzoni del primo fortunato album “Noi non siamo infinito”, che ha avuto il merito di farli conoscere ben oltre i confini regionali, arrivando a calcare i palchi dei locali di tutta Italia.

Voina

A seguire un’altra band di Lanciano, gli ormai affermati Management del Dolore Post-Operatorio. Il gruppo negli ultimi tempi ha subito dei cambi di formazione, che ha visto unirsi ai fondatori Luca Romagnoli e Marco Di Nardo il trio teramano de IMuri. I cinque ragazzi hanno anch’essi pubblicato il nuovo disco “Un incubo stupendo” ad inizio anno, a cui è seguito un lungo tour che sta facendo tappa nei migliori live club italiani, sempre affollatissimi. La band ha raggiunto una certa notorietà per le performance live fuori dal comune, come la scandalosa esibizione al Concertone del primo maggio di Roma nel 2013. Con loro sul palco, il divertimento è comunque assicurato.

Management Del Dolore Post-Operatorio

Gli ultimi ad esibirsi saranno i veri protagonisti della giornata, gli Afterhours. La sempreverde rock band milanese continua ad essere sulla cresta dell’onda ancora dopo  più di 30 anni di attività e 11 album pubblicati. Il gruppo capitanato da Manuel Agnelli arriverà a Pescara dopo una breve tournée europea sempre legata all’ultimo disco “Folfiri o Folfox”. Anche a Pescara la band proporrà i nuovi brani, ma certamente non mancheranno i grandi classici che li hanno consacrati nel panorama musicale nazionale, come “Non è per sempre” e “Ballata per la mia piccola iena”.

Afterhours

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *